GIACOMO CERUTI. PITTORE EUROPEO

3. Mostra Ceruti 2023

Dal 14 febbraio 2023 presso il MUSEO DI SANTA GIULIA

La mostra dovrà mettere in luce da un lato il radicamento di Ceruti entro l’avventura della “pittura della realtà” in Lombardia, avviatasi tra Bergamo e Brescia nel pieno Cinquecento, dall’altro il respiro internazionale del suo percorso, in grado di intercettare istanze sovraregionali. Dopo un preludio dedicato a seguire la riscoperta novecentesca del pittore, la sezione di apertura sarà incentrata sugli anni bresciani di Ceruti (circa 1720-1734) e si articolerà in due momenti. Il primo prenderà in considerazione le opere pauperistiche di quella fase, ponendole in rapporto con le creazioni di tema analogo realizzate dai pittori caravaggeschi, così come dal giovane Velázquez, dai fratelli Le Nain, fino ad arrivare alle personalità più vicine all’artista, quali tra le altre Pietro Bellotti e il singolarissimo Maestro della tela jeans. La seconda sezione consisterà nella messa a fuoco del soggiorno in Veneto di Ceruti (1736-1738) e in un’ampia ricognizione della fase della maturità dell’artista, prevalentemente giocatasi tra Piacenza e Milano, tra la fine degli anni Trenta e il 1767. Chiuderà infine il percorso espositivo una terza sezione, che consisterà in un’ampia ricognizione della fase della maturità dell’artista.
La mostra avrà una seconda tappa al Getty Museum di Los Angeles.

FONDAZIONE BRESCIA MUSEI : UNA GRANDE STAGIONE DI MOSTRE
Fondazione Brescia Musei è una fondazione di partecipazione pubblico–privata presieduta da Francesca Bazoli e diretta da Stefano Karadjov. Fanno parte di Fondazione Brescia Musei il Museo di Santa Giulia, Brixia. Parco archeologico di Brescia romana, la Pinacoteca Tosio Martinengo, il Museo delle
Armi Luigi Marzoli, il Museo del Risorgimento Leonessa d’Italia, il Castello di Brescia Falcone d’Italia e il Cinema Nuovo Eden. Fondazione Brescia Musei è, con la Pinacoteca Tosio Martinengo, ente capofila della Rete dell’800 Lombardo, il network riconosciuto da Regione Lombardia al quale appartengono realtà e istituti che riconoscono come elemento identitario il patrimonio culturale dell’Ottocento.

Il Museo di Santa Giulia ospiterà dal 14 febbraio la grande mostra dedicata a Giacomo Ceruti, con prestiti eccezionali da Parigi, Vienna, Madrid, Göteborg e da numerose collezioni pubbliche e private italiane. La mostra metterà in luce da un lato il radicamento di Giacomo Ceruti entro l’avventura della “pittura della realtà” in Lombardia, avviatasi tra Bergamo e Brescia nel pieno Cinquecento, dall’altro il respiro internazionale del suo percorso, in grado di intercettare istanze sovraregionali. La mostra avrà una seconda tappa al Getty Museum di Los Angeles dal 18 luglio al 29 ottobre 2023. In parallelo si potranno ammirare le incisioni che il pittore prese a modello per i suoi dipinti nell’esposizione Giacomo Ceruti conoscitore di stampe, mentre la Pinacoteca Tosio Martinengo accoglierà il progetto speciale David La Chapelle per Giacomo Ceruti: il fotografo interpreterà il tema della povertà e della fragilità contemporanea attraverso un’opera appositamente eseguita per Brescia. Dal 24 marzo il Museo di Santa Giulia ospiterà la mostra che
Fondazione Brescia Musei e Skira metteranno in scena per esplorare l'universo iconografico della Montagna attraverso la più importante esposizione mai realizzata sul mondo delle vette: Luci della Montagna con opere di Ansel Adams, Martin Chambi, Vittorio Sella e, con un portfolio originale sulle Alpi bresciane, Axel Hütte. In autunno sarà protagonista il Rinascimento bresciano con i suoi maggiori maestri – Moretto, Romanino e Savoldo – nell’esposizione Spiriti rapiti. Dubbi e certezze nel Rinascimento a Brescia dal 29 settembre al Museo di Santa Giulia. Un racconto inedito del Rinascimento bresciano, nel quale la pittura e gli oggetti d’arte sono chiamati a raccontare pensieri, stati d’animo e passioni dei bresciani di sette secoli
orsono. Infine, dopo le esposizioni dedicate alle opere degli artisti Zehra Doğan, Badiucao e Victoria Lomasko, a novembre al Museo di Santa Giulia si chiude l’anno della Capitale con la nuova mostra inserita nel format espositivo di Fondazione Brescia Musei Arte e Diritti.

Hotel a Brescia 4 stelle